Logo ESSEDIQUADRO

Il servizio per la documentazione e l'orientamento sul software didattico e altre risorse digitali per l'apprendimento.
Realizzato dall'Istituto Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche, in collaborazione con MIUR e INDIRE.

Analisi di settore

Sabrina Panesi

In generale, si parla di “competenza emotiva” in relazione a tutte quelle abilità necessarie per essere e sentirsi auto-efficaci negli scambi relazionali che elicitano emozioni. Ciò comporta conoscere le proprie e le altrui emozioni e saper utilizzare tali conoscenze per adattarsi efficacemente al contesto socio-culturale in cui si agisce.

Baumgartner (2010) sostiene che sia importante parlare di “competenza socio-emotiva” anziché di “competenza emotiva” poiché non è possibile considerare il dominio affettivo senza tenere in considerazione il dominio sociale.

Quando si parla di questa competenza, si fa riferimento a varie abilità che possono essere sintetizzate in tre principali domini: (1) espressione delle emozioni; (2) regolazione delle emozioni; (3) comprensione delle emozioni (Denham, 1998).

L’espressione delle emozioni si riferisce alla capacità di manifestare esternamente emozioni attraverso il canale verbale e non verbale.

La regolazione delle emozioni si riferisce all’insieme dei processi intrinseci ed estrinseci coinvolti nel monitoraggio, nella valutazione e nella modifica delle reazioni emotive, soprattutto rispetto all’intensità e alla durata.

La comprensione delle emozioni, infine, si riferisce alla conoscenza della natura delle emozioni, delle cause che le provocano e delle strategie che si possono utilizzare per controllarle o regolarle.

Per alcuni bambini con particolari disabilità, la sfera delle competenze socio-emotive rappresenta una vera e propria sfida. Per esempio, bambini nello spettro autistico hanno difficoltà quando devono riconoscere e nominare le emozioni, proprie e altrui; bambini con disabilità intellettiva, mostrano difficoltà nel regolare l’intensità delle emozioni provate, mettendo in gioco spesso strategie comunicative inadeguate.

Per questo motivo, è importante intervenire precocemente sulle competenze socio-emotive in contesti diversi (es. scuola, casa, centri clinici).

In questo approfondimento verranno dunque presentate alcune app utili per promuovere lo sviluppo di tre componenti principali della competenza socio-emotiva: (1) l’espressione delle emozioni; (2) la regolazione delle emozioni; (3) la comprensione delle emozioni.

Scarica l'approfondimento