Logo ESSEDIQUADRO

Il servizio per la documentazione e l'orientamento sul software didattico e altre risorse digitali per l'apprendimento.
Realizzato dall'Istituto Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche, in collaborazione con MIUR e INDIRE.

Analisi di settore

Mirvana Contini

L'utilizzo del calcolatore per le materie relative al disegno e all'educazione all'immagine si è ormai diffuso in tutti i livelli scolari. Fare educazione all'immagine significa anche consentire agli allievi di ottenere una competenza comunicativa tale da permettere loro di scegliere il mezzo più adeguato per trasmettere i propri messaggi visivi. Utilizzare uno strumento, un supporto o un mezzo piuttosto che un altro, non è indifferente. Uno degli obiettivi della scuola è quello di promuovere la conoscenza e l'utilizzo della più vasta gamma possibile di mezzi espressivi, dai più tradizionali quali pennelli e pastelli, per arrivare alla fotografia e al computer, nelle sue molteplici applicazioni. Il calcolatore, nell'ambito della grafica e dell'educazione all'immagine, si propone da un lato come strumento di comunicazione, per esprimersi attraverso il disegno e la grafica, e dall'altro come archivio da cui attingere materiale da osservare, studiare, pasticciare per trarne utili insegnamenti. In questa sede vogliamo riflettere sul possibile uso del mezzo e sui software che propongono il calcolatore sia come strumento per la ricerca espressiva e l'elaborazione personale, sia come mezzo per conoscere le opere d'arte e gli artisti. I software utilizzati in questo senso variano fortemente finalità e obiettivi in base al target di destinazione, cioè si differenziano sulla base dell'età d'utenza per complessità di interfaccia e funzionalità offerte. Per l'età prescolare e il primo livello scolare il tema dell'utilizzo dell'immagine è strettamente collegato all'insegnamento di altre abilità, quindi è spesso presente in software con altre finalità didattiche, che stimolano l'acquisizione di conoscenze attraverso l'utilizzo di forme, colori, immagini.

Programmi utilizzati presenti in Essediquadro:

Scarica l'approfondimento