Logo ESSEDIQUADRO

Il servizio per la documentazione e l'orientamento sul software didattico e altre risorse digitali per l'apprendimento.
Realizzato dall'Istituto Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche, in collaborazione con MIUR e INDIRE.

 

C'era una volta...  Essediquadro 


Un po' di storia...

Il servizio, è stato inaugurato nel Novembre 1999, nell'ambito di una collaborazione fra il Ministero della Pubblica Istruzione e il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Con un’esperienza di quasi quindici anni di attività (all’epoca) della Biblioteca del Software Didattico del CNR,  Essediquadro, principalmente orientato ai bisogni dei docenti in servizio e in formazione, voleva offrire informazioni costantemente aggiornate sui prodotti multimediali presenti sul mercato nazionale ed internazionale, sull'uso ragionato di quei prodotti nell'ambito delle diverse discipline e sulle esperienze d'uso di quei prodotti in particolari situazioni di apprendimento.

Il rinnovo per alcuni anni della convenzione ha consentito di mantenere aggiornata la documentazione (banca dati e approfondimenti).
Recentemente una nuova convenzione con INDIRE, resa possibile dal MIUR, ha consentito il completo restyling del sito e dei suoi contenuti.
Integralmente fruibile in rete, il sito e' principalmente orientato ai bisogni dei docenti in servizio e in formazione.

Guida al 'vecchio' sito di Essediquadro                  Consulta il vecchio sito di Essediquadro

menu principale     la ricerca strutturata

 

Le tappe importanti che hanno "fatto" la storia di Essediquadro

1985: nasce il progetto "Biblioteca del Software Didattico"Depliant BSD

Il depliant della Biblioteca del Software Didattico

1993: viene pubblicata una prima raccolta di software didattico per l'integrazione scolastica

Copertina del libro

La copertina del testo: Didattica e disabilità: quale software?

 

1996: viene pubblicata una versione aggiornata della raccolta di software didattico per l'integrazione scolastica

copertina libro

La copertina del testo: Didattica e disabilità: quale software? - seconda edizione riveduta ed aggiornata

1996: viene pubblicata una selezione di titoli dal catalogo della Biblioteca del Software Didattico

copertina libro

La copertina del testo: BSD 96

1996: viene pubblicata la banca dati della Biblioteca del Software Didattico

Copertina CD

2 CD-ROM: BSD '96

1997: viene pubblicato il primo Annuario del Software Didattico

depliant asd 97depliant asd97 retro

Il depliant dell'annuario

copertina CD

2 CD-ROM: ASD 97

1998: viene pubblicato il secondo Annuario del Software Didattico

copertina CD

2 CD-ROM: ASD 98/99

 

A partire dal 2003, Essediquadro si "apre" al software opensource. La banca dati si arricchisce delle schede relative ai software didattici opensource per il sistema operativo GNU/Linux. Contemporaneamente viene pubblicato il primo CD-ROM So.Di.Linux, una raccolta di programmi ed un'ampia documentazione per la didattica. Seguiranno altri due CD-ROM nel 2004 e nel 2005, un primo DVD nel 2006, un secondo DVD realizzato secondo i principi del Design for All ( SoDiLinux 4 all) nel 2007, ZoomLinux nel 2008, So.Di.Linux 6x2 e So.Di.Linux 6x3 nel 2009,  SoDiLinux@CTS.VR nel 2011,   SoDiLinux 8 nel 2012,  SoDiLinux@CTS.VR 2014.

La collana Sodilinux



Nel corso del 2006, nell'ambito dell'Azione 3 'Accessibilità del software didattico' del progetto MIUR 'Nuove tecnologie e disabilità'' (Linea C), e' stata studiata una metodologia di valutazione del software che ha contribuito ad arricchire ed integrare i dati già presenti di circa 250 schede. Tali informazioni sono disponibili, nella vecchia banca dati, selezionando "Focus disabilità" tra le chiavi di ricerca.

La valutazione del software - Attività e risultati ottenuti
Le attività della Linea C prevedevano la valutazione dell'accessibilità del software didattico catalogato e presente sul servizio ESSEDIQUADRO (SD2). Obiettivo principale era quello di attivare un servizio informativo sull'accessibilità del software didattico rispetto alla Legge 4/2004 Nell'ambito della Linea C del progetto era previsto l'integrazione nel servizio SD2 di una funzione di documentazione/orientamento relativamente alla accessibilità dei prodotti multimediali da parte di disabili e alle relative modalità di uso. Questa funzione e' stata articolata in due momenti complementari, che hanno visto la realizzazione di una scheda di:
- accessibilità per documentare in dettaglio le caratteristiche di accessibilità dei prodotti software sulla base delle norme di accessibilità del software previste dalla legge 4/2004.
- analisi valutativa relativa alla usabilità dei prodotti software nelle differenti situazioni di disabilità . Questa scheda e' stata piu' strettamente collegata all'impiego educativo del software, direttamente orientata a documentare le caratteristiche di accessibilità dei diversi prodotti software, come effettivamente emerge dai test effettuati con utenti disabili, con specifico riferimento al contesto scolastico e ai diversi tipi di disabilità.
Risultati ottenuti
Nell'ambito della Linea C e' stata elaborata una griglia per la verifica della conformità del software didattico ai requisiti della Legge 4/2004 (in particolare Allegato D del Decr. Min. 8 Luglio 2005). La griglia contiene:
- domande specifiche per la verifica della conformità a ciascuno degli 11 requisiti;
- suggerimenti operativi per la valutazione;
- riferimenti comparativi alla Section 508 del U.S. Rehabilitation Act;
- indicazione del campo di applicabilità del requisito.
A tale scopo e' stato anche costituito un gruppo di lavoro sull'accessibilità del software didattico.
La struttura della banca dati SD2 e' stata rinnovata con la realizzazione di un sistema informatico per l'inserimento dei dati relativi alla valutazione dell'accessibilità del software didattico compatibile con la griglia elaborata dall'ITD e la struttura di Essediquadro.
E' stata sviluppata una scheda di documentazione dell'Accessibilità del software didattico secondo la legge 4/2004. La griglia per la verifica della conformità del software didattico e' stata implementata in formato elettronico ad uso dei valutatori del servizio Essediquadro. L'attività di valutazione ha previsto l'analisi dell'accessibilità di 200 prodotti software.
La griglia di valutazione della conformità alla Legge n. 4/2004 e' stata utilizzata solo per i prodotti eseguibili su PC (su CD-Rom, o downloadabili e installati su PC).
I prodotti fruibili da Browser (cioè realizzati in HTML) erano invece soggetti alle indicazioni dell'Allegato A - Legge 4/2004.
Inoltre, i test di verifica dell'accessibilità sono stati svolti sui sistemi operativi Windows XP e Debian Linux.
Il compito di sviluppare e sperimentare una scheda di documentazione dell'usabilità del software didattico e' stato affidato al GLIC - Gruppo di lavoro interregionale centri ausili elettronici ed informatici. Tale realizzazione e' stata integrata nel sistema Essediquadro con specifiche modalità .
L'attività di valutazione ha previsto l'analisi dell'usabilità (accessibilità testata sul campo) di 70 prodotti software e si e' svolta secondo questa metodologia:

  • sperimentazione dell'accessibilità e dell'usabilità di software didattico sulla base dei criteri individuati e definiti in una griglia di analisi. Ogni prodotto e' stato sperimentato da parte di due centri, con relativa produzione di schede descrittive analitiche. Per ogni prodotto e' stato valutato il grado di accessibilità riferito a ciascuna disabilità .
  • produzione di un report analitico-descrittivo dell'accessibilità e dell'usabilità per ciascun software didattico esaminato, che ha costituito parte integrante della scheda descrittiva del software contenuta nel sito web del Servizio di Documentazione del Software Didattico.
Le due valutazioni sono complementari fra loro: quella dell'accessibilità e' tecnica ed aderente legge 4/2004, quella dell'usabilità sceglie di esaminare la tematica dalla prospettiva dell'utente e secondo i suoi bisogni legati alle specificità dei possibili funzionamenti. Insieme offrono punti di vista diversi, che potrebbero arricchire di ulteriori contenuti la legge 4/2004 e porsi come base per la costruzione di Linee Guida per gli sviluppatori e i produttori di software educativo.

 

depliant valutazione accessibilita`

Pubblicazioni
Abbiamo raccontato Essediquadro...

Dal 1999 ad oggi, in diverse occasioni abbiamo presentato Essediquadro, durante convegni, seminari e in brevi articoli.
Di seguito si riporta una selezione dei contributi piu' significativi:
Valeria Candiani, Giovanni Caruso Il software didattico Open Source entra nella BSD e in ESSEDIQUADRO TD Tecnologie Didattiche, 31 2004, Vetrina BSD
Michela Ott Che cosa fa ESSEDIQUADRO per aiutare nella scelta del software? TD Tecnologie Didattiche, 25 2002, Vetrina BSD
Lucia Ferlino Essediquadro: dalla ricerca un servizio per conoscere e imparare ad usare il software didattico ArigeNews, numero 3, aprile 2000
Lucia Ferlino Essediquadro TD Tecnologie Didattiche, 20 2000, Rubrica Vetrina BSD
Lucia Ferlino Il nuovo servizio online Essediquadro TD Tecnologie Didattiche, 23(1), 2015, Rubrica Strumenti